29.10 Oscar Wilde, il processo

progetto e regia di Roberto Azzurro

con Roberto Azzurro / Oscar Wilde e Pietro Pignatelli / Edward Carson

presso la Sala Vasari del Complesso di Sant’Anna dei Lombardi

INAUGURAZIONE DELLA STAGIONE TEATRALE 2021/2022

 

Roberto Azzurro e Pietro Pignatelli ripercorrono i momenti salienti di un interrogatorio, in cui Wilde è costretto a rispondere dei suoi rapporti con omosessuali e ragazzi di vita, e lo fa di volta in volta negando, mentendo, scherzandoci sopra. In questo folle ma reale dialogo, in questo acrobatico e formidabile “battibecco”, diventa quasi un miracolo poter assistere al genio dell’umorismo del poeta inglese, nelle vere risposte date al suo inquisitore, nell’espressione massima della grande ironia di un “gigante” della letteratura mondiale a cui l’umanità ha riservato dolore e orrore, e dunque non avrà mai abbastanza tempo per pentirsi di aver mandato a morte uno degli uomini più straordinari che abbia messo piede sulla terra.

12.11 Stefania Tallini e Franco Piana Duo

Stefania Tallini e Franco Piana

presso il Sala Sisto V del complesso di San Lorenzo Maggiore

INAUGURAZIONE DELLA STAGIONE MUSICALE 2021/2022

 

Un incontro speciale, questo, che unisce due forti e diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove da brani originali della pianista e del flicornista, a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana. Un progetto molto originale che prevede momenti di grande scambio anche con l’utilizzo di elementi inusuali, per musicisti come loro: Franco Piana che si esibisce anche in portentosi scat vocali, o utilizzando il flicorno come una percussione; Stefania Tallini che esplora particolari effetti timbrici sul pianoforte e usa la sua voce nell’esecuzione di un brano. Complicità, gioco, intesa, interplay continui, dalla prima all’ultima nota per questo interessantissimo progetto.

 

Stefania Tallini – pianista, compositrice e arrangiatrice – con all’attivo 10 dischi da leader – è considerata una delle più originali realtà del jazz italiano e vanta una carriera ricca di collaborazioni con i più importanti musicisti del panorama internazionale jazz, classico e della musica brasiliana.

 

Franco Piana – trombettista, flicornista, compositore e arrangiatore – è ritenuto uno dei più importanti e storici jazzisti italiani, con una carriera che negli anni ha dato lustro al jazz italiano ed è ricca di splendide produzioni a suo nome, per le quali ha collaborato con i più importanti musicisti internazionali.

19.11 Io so e ho le prove

liberamente tratto dall’omonimo libro di Vincenzo Imperatore (ed. Chiarelettere)

testo | regia | con Giovanni Meola

e con | musiche originali Daniela Esposito

presso Foqus Fondazione Quartieri Spagnoli

 

Il libro di Vincenzo Imperatore “IO SO e HO LE PROVE”, con svariate decine di migliaia di copie all’attivo, è stato uno dei più clamorosi casi letterari dei recenti anni ’10, tradotto e pubblicato anche in Francia. Lo spettacolo, libero adattamento dal titolo omonomo, racconta la “conversione di un ex-manager bancario” che, dopo un quarto di secolo al servizio della più importante banca italiana, ne è uscito denunciandone tutte le nefandezze, comuni all’intero settore bancario nazionale ed internazionale negli ultimi due decenni.

26.11 Father and Son - Inseguendo Chet Baker

di Stefano Valanzuolo

regia di Antonello Cossia e Raffaele Di Florio

con Antonello Cossia (voce), Francesco Scelzo (chitarra) ed Enrico Valanzuolo (tromba)

presso Casa Morra – Archivio D’Arte Contemporanea

 

Detestava buona parte della propria vita, senza rinnegarne nulla. Ma voleva evitare che qualcuno commettesse i suoi stessi errori. E, soprattutto, che suonasse la sua stessa musica. In fondo, semplicemente, non voleva che esistesse un altro Chet.
Così credeva, almeno; prima di incontrare suo figlio….

 

Uno spettacolo che mescola verità storica e finzione. In una sorta di flashback estremo, articolato secondo una sequenza di ricordi, il racconto prova a far rivivere il più romantico tra gli eroi della tromba. Non lo fa curiosando morbosamente tra fatti e misfatti di droga, ma inseguendo, delicatamente, il rapporto – vero o finto, poco importa – di un padre, fragile e geniale, con il proprio figlio. Un rapporto fatto di incomprensione e paura, ma anche di amore infinito per la vita e per la musica. Che potrebbero essere, poi, la stessa cosa.
Nel corso del racconto teatrale, la voce narrante si intreccia con le note di molti classici appartenuti a Chet Baker (My Funny Valentine, Let’s Get Lost, Don’t Explain, I Fall in Love Too Easily, Arrivederci, Estate…) riarrangiati ed eseguiti, rispettosamente e in versione strumentale, da Francesco Scelzo e Enrico Valanzuolo.

03.12 Novecento

di Alessandro Baricco

diretto e interpretato da Paolo Cresta

presso L’Artistico – Liceo Artistico Statale Di Napoli

 

Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia, e qualcuno a cui raccontarla.

 

Una fiaba struggente, amara, dolcissima. La storia di un pianista eccezionale, capace di suonare una musica meravigliosa, una musica che non esiste da nessuna altra parte che non sia l’oceano. Il suo nome è Novecento, il suo mondo una nave dalla quale non sa scendere. Perché oltre quella nave c’è la vita. Quella vera. E la musica, quella che “suona perché l’oceano è grande e fa paura” è invece l’unica vita che sa immaginare. È una musica che può suonare attraverso ottantotto tasti, una musica infinita attraverso uno strumento finito. L’unica musica che Novecento sa suonare. La sola vita che può vivere.
Una storia straordinaria da leggere piano, adagio, a lume di candela, da soli o in compagnia, con piacere, gustandola, innamorandosene, pagina per pagina, emozione per emozione, una lezione di vita piccola, preziosa, unica. Perderla sarebbe un peccato. Tenerla solo per sé un sacrilegio.

10.12 Valente/Valente & De Lorenzo Jazz Trio

Ergio Valente (pianoforte)

Beatrice Valente (contrabbasso)

Leonardo De Lorenzo (batteria)

presso Chiesa di Sant’Agostino degli Scalzi

 

Beatrice Valente classe 93, è una contrabbassista, bassista e cantante italiana. Si è diplomata presso il Conservatorio Statale di musica di Benevento in Contrabbasso classico, ha seguito i corsi di Rino Zurzolo, del quale è stata assistente presso il Conservatorio di Benevento, di Aldo Vigorito e di Tommaso Scannapieco; si esibisce in importanti festival italiani e internazionali tra cui Pozzuoli Jazz Festival, Pomigliano Jazz Festival, Summer Live Tones, Barga Jazz Festival, Jazz Per l’Aquila, Polistena Jazz Festival, Bèlvarosi festival di Budapest, Festival dei due Mondi di Spoleto. Nel 2014 vince il premio di musica jazz “Bruno Rotoli”.

 

Ergio Valente classe 1988 diplomato in piano classico presso il conservatorio di Benevento. Nell’anno 2010 ha frequentato le clinics all’ Umbria Jazz festival vincendo la borsa di studio per la rinomata scuola “Berkley”; ha frequentato le clinics dell’Orsara jazz festival, e ha preso parte a vari seminari con Hilario Duran, Gerry Bergonzi, Jason Lindner, Enrico Pierannunzi. Da diversi anni svolge un’intensa attività concertistica e didattica. Dal 2015 è docente di piano jazz alle clinics del “Sapri jazz Waves”.

 

Leonardo De Lorenzo è batterista e compositore. Docente di batteria e percussioni jazz presso il conservatorio Nicola Sala di Benevento, il conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro e il conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza. Presidente dell’associazione di promozione sociale e culturale “l’isola dei girasoli” con la quale conduce il progetto “musica in corsia-i concerti del sorriso”, portando la musica jazz negli ospedali pediatrici italiani. Ha registrato a suo nome i CD “Entropia” (2006) “Pictures” (2010) l’audio libro di favole e musica “Le favole dell’isola dei girasoli”, il lavoro in nonetto “waiting for” (2016), l’album in trio “The ugly duckling” sempre nel 2016, l’audio libro biografico “ti presento Francesco” nel 2017, con la collaborazione di Paolo Fresu, la prefazione di Tullio De Piscopo e le note di copertina dello scrittore Maurizio de Giovanni. Nel 2021 ha pubblicato per la prestigiosa etichetta Alfamusic il cd “on fiVe” con un quintetto di eccezione.

14.01 L'esperimento

di e con Monica Nappo

21.01 La neve del Vesuvio

di Raffaele La Capria

con Andrea Renzi

28.01 Emilia Zamuner / Massimo Moriconi & Friends

04.02 Nino

con Lalla Esposito

al pianoforte Antonio Ottaviano

18.02 I giorni dell'abbandono

di Elena Ferrante

con Rosaria De Cicco

regia Annamaria Russo

25.02 Illogic Trio

18.03 Nerone. Processo a una madre

di Rosario Sparno

con Antonella Romano e Rosario Sparno

25.03 Kosmos Trio

08.04 Anna Soror

di Marguerite Yourcenar

con Enzo Salomone (voce) e Francesco D’Errico (pianoforte)

29.04 Francesco Marziani / Gianni D'Argenzio Duo

06.05 Tutta la fortuna del mondo

di Diego Nuzzo

con Chiara Vitiello e Orazio Cerino

regia di Maurizio Tieri

13.05 Il catalogo

di Angela di Maso

con Imma Pagano, Peppe Carosella e Kurush Giordano Zangaro

20.05 Giulio Martino Quartetto Acustico