Manifesto
50636
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-50636,theme-borderland,eltd-core-1.1.3,woocommerce-no-js,borderland-theme-ver-2.2,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,paspartu_enabled, vertical_menu_with_scroll,columns-3,type1,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Il senso dei luoghi “comuni”

Guy Debord ha dato forma concettuale alla psicogeografia, la disciplina che studia (spesso immaginandolo) l’effetto che i luoghi sono in grado di evocare e costruire nel vissuto e nelle pieghe dell’io individuale.
La formula Wunderkammer combina arte e luoghi sfruttando l’energia generativa delle curve di due movimenti che aspirano all’incontro come momento di sublimazione e completamento: quello degli spettatori, animati dalla tensione alla scoperta, e quella di chi apre i propri spazi, accogliendo nel senso più ampio del termine.

Wunderkammer, un progetto di cultura partecipata, partecipativa e a misura di vissuto quotidiano, è fondato sulla ferma convinzione del ruolo imprescindibile della prossimità, della relazione, del contatto diretto che diventa condivisione, con la cultura a fare da pretesto, motivo ultimo e motivazione aggregante.

In questo senso Wunderkammer è un progetto di innovazione sociale che vive del connubio ibrido e rinnovato in ogni appuntamento tra luoghi, attività culturali, artisti, ospiti, pubblico. Un percorso di cultura vivente in senso letterale, perché vissuta in comune, ispirata alla e dalla tensione legata alla scoperta e riscoperta di luoghi speciali ma spesso trascurati, dimenticati o preclusi. All’inizio di quest’avventura si era partiti con l’idea di scegliere case “di progetto”, importanti, per poi “invadere” creativamente tutti gli spazi che una simile prospettiva è stata in grado di evocare.

Alla stagione 2018/2019, la “mappa” di Wunderkammer comprende:

• 23 case
• 10 gallerie d’arte
• 6 atelier d’artista
• 5 alberghi e B&B
• 2 showroom
• 8 chiese
• 7 giardini
• 3 terrazzi

• 2 musei
• 1 edificio termale
• 4 studi professionali
• 3 siti archeologici
• 1 casa editrice
• 1 chiostro
• 2 cooperative sociali
• 1 villa settecentesca
• 3 teatri e cinema